Come evitare le code negli uffici pubblici

  ufirst     giu 24, 2019

come-evitare-code-uffici-pubbliciAlcune semplici indicazioni per capire come affrontare la fila negli uffici pubblici e risparmiare tempo prezioso da dedicare a qualcosa di più utile

Interminabili file di attesa per sbrigare semplici pratiche all’interno degli uffici pubblici, per ottenere un certificato o prenotare il rilascio di un documento: sono da sempre considerate inutili perdite di tempo e causa di stress, frustrazione generale e nervosismo per cittadini e, di conseguenza, staff amministrativo e comunale che opera con e per loro.


Tempi di attesa in crescita: la situazione delle file negli uffici pubblici italiani
Secondo l’Ufficio Studi della CGIA di Mestre, nonostante la diffusa e crescente informatizzazione dei servizi, l’attesa agli sportelli pubblici continua ad aumentare. Nel 2017, infatti, rispetto a 20 anni prima, la coda davanti agli sportelli dell’ufficio anagrafe del nostro Comune di residenza è ipoteticamente aumentata di 13 persone. Stando ai dati Istat, inoltre, sono 23,8 su 100 gli intervistati maggiorenni rimasti in attesa più di 20 minuti di fronte allo sportello di un ufficio anagrafe; il 126,7% in più di 20 anni prima. Come se non bastasse, proprio negli uffici pubblici finisce la metà delle ore passate in coda: circa otto giorni l'anno cercando di sbrigare burocrazie varie. Lunghe file di attesa per sbrigare semplici pratiche all’interno degli uffici pubblici, per prenotare il rilascio di un documento o per ottenere un certificato sono da sempre considerate inutili perdite di tempo e causa di frustrazione generale.

Scarica l'Infografica

Sorge spontaneo chiedersi se esista e quale sia la soluzione al problema dell’attesa agli sportelli pubblici. Te lo spieghiamo noi.

Come risparmiare tempo in fila negli uffici pubblici

Innanzitutto, che tu debba ottenere un certificato o sbrigare una semplice pratica, per dedicarti con maggiore calma alle altre attività della giornata è fondamentale scegliere con cura giorno e orario in cui recarti in un ufficio pubblico: preferisci la mattina presto e il primo pomeriggio, che sono notoriamente gli orari meno affollati, ed evita lunedì, venerdì, sabato e, in generale, i primi giorni del mese,  cioè quelli in cui quasi tutti decidiamo di svolgere le attività più noiose. Ma esiste un altro modo per risparmiare tempo prezioso e addirittura evitare di fare la fila fisicamente: si chiama ufirst ed è un’app saltafila.


ufirst: come funziona e cosa permette di fare

ufirst è una piattaforma gratuita realizzata per migliorare la qualità dei tuoi tempi d’attesa e risparmiare tempo presso strutture convenzionate.
Attraverso lo smartphone o il computer puoi prenotare un biglietto per il servizio che ti interessa e venire informato sul numero di persone in fila prima di te e sul tempo di attesa stimato. Nel frattempo puoi comodamente continuare a svolgere altre attività, ricevendo una notifica in tempo reale quando si avvicina il tuo turno allo sportello.
ufirst ti evita così di chiedere lunghi permessi di lavoro dovuti alla sovrapposizione degli orari degli sportelli degli uffici pubblici con gli orari di ufficio, le lunghe file d’attesa e, in generale, ulteriori perdite di tempo legate al disbrigo di pratiche burocratiche.

Scopri come funziona ufirst!

  ufirst in coda tempiattesa ufficipubblici

ufirst

Written by ufirst