logo
usa ufirst!

ufirst, l'app elimina code che migliora la vita dei dipendenti: una case history di successo nella pubblica amministrazione

  ufirst     lug 12, 2019

jose-martin-ramirez-c-651-unsplashRidurre le code per migliorare le condizioni di lavoro e la produttività dei dipendenti: scopri come ufirst ha inciso positivamente sulla qualità dei servizi offerti nella pubblica amministrazione


Il sovraffollamento degli uffici della pubblica amministrazione in Italia è un problema annoso che presenta importanti ricadute sia sulla qualità della vita degli utenti sia sulla qualità del lavoro dei dipendenti della PA.che ha atteso in fila per più di 20 minuti presso lo sportello di una PA è salito a 52, contro le 33 del 1997.

code-sportelli-pubblici-cgia2-2

Ma non solo: anche il tempo di attesa è aumentato. Si stima che in media gli italiani trascorrano in fila circa 16 giorni all’anno, per richiedere certificati o sbrigare pratiche burocratiche.

Il problema purtroppo non riguarda soltanto gli utenti: il congestionamento degli uffici pubblici ha delle ripercussioni anche sulla qualità del lavoro dei dipendenti pubblici, di conseguenza sulla qualità dei servizi offerti.


Verso la digitalizzazione della PA


Recenti studi sulla digitalizzazione nel nostro paese mostrano come gli italiani siano pronti ad affrontare la rivoluzione digitale:

  • A gennaio 2019 i contratti di telefonia mobile sono quasi 86 milioni, questo significa che in media ogni cittadino italiano ha all’attivo 1,5 contratti;
  • Il livello di preparazione dei consumatori nell’utilizzo dei dispositivi mobili e dei servizi da essi offerti è dell’82%, questo significa che l’italiano medio è fortemente digitalizzato.

Agli uffici pubblici tocca quindi adeguarsi e anzi cavalcare l’onda del cambiamento, cercando di offrire agli utenti un servizio sempre più accessibile e rispondente alle loro aspettative.

In questo contesto, ufirst rappresenta un valido strumento per semplificare il rapporto tra cittadino e pubblica amministrazione, perché permette di ottimizzare i tempi di attesa presso gli sportelli della PA rappresentando un notevole risparmio di tempo e un miglioramento della customer experience dell’utente.


La rivoluzione digitale della PA comincia con ufirst

Presente in oltre 100 comuni e in 6 paesi nel mondo, ufirst è una piattaforma che offre soluzioni su misura per varie strutture aperte al pubblico e permette di ridurre i tempi di attesa presso gli sportelli attraverso un sistema di prenotazione virtuale del proprio turno.

ufirst si integra ai normali software eliminacode e permette, tramite app mobile o sito internet (www.ufirst.com), di prenotare il proprio numero da remoto per prenotare il proprio posto in fila presso una qualunque struttura convenzionata.

Grazie all’aggiornamento in tempo reale dei tempi di attesa e alla geolocalizzazione del dispositivo mobile dell’utente, l’app dirà all’utente quante persone sono in fila prima del suo turno e invierà una notifica sullo smartphone per informare quando mancano pochi minuti al proprio turno. L’utente potrà spendere il tempo di attesa come preferisce, mentre ufirst fa la fila al suo posto e sarà avvertito solo quando arriverà il proprio turno presso lo sportello selezionato

I dati relativi all’utilizzo dell’app nel settore servizi parlano chiaro:

  • Oltre 3000 aperture all’anno dell’app per la ricerca di un servizio
  • Circa 2500 prenotazioni effettuate via app

L’utilizzo di ufirst permette concretamente di abbattere il fenomeno delle code garantendo un aumento della produttività quasi immediato grazie al miglioramento delle condizioni di lavoro e semplificando la gestione dell’utenza nei pubblici uffici.

Che ne pensi?

Scopri come ufirst può migliorare gli uffici della pubblica amministrazione!

Scarica l'Infografica

 

ufirst

Written by ufirst