Eliminare la fila nelle sale d'attesa delle strutture sanitarie

  ufirst     mag 23, 2019

ASL

Molto spesso, per i pazienti, l’approccio all’ente sanitario non è piacevole in quanto deriva da una necessità di cui si farebbe volentieri a meno.

Proprio per questo motivo le strutture sanitarie devono essere in grado di fornire un servizio atto a ridurre al minimo i tempi di attesa e velocizzare e snellire i processi di accettazione.

Le lunghe file per prenotare un esame, per ritirare un referto, per effettuare un pagamento in sale d’attesa affollate, fanno emergere diverse problematiche, tra cui:

  • Affollamento delle sale di attesa

  • Insoddisfazione dei pazienti a causa della perdita di tempo

  • Stress dello staff costretto a gestire un grande numero di pazienti infastiditi

ufirst nasce per risolvere questi problemi, fornendo una tecnologia innovativa che può essere integrata con la maggior parte dei sistemi elimina-code presenti sul mercato.

Attraverso un’interfaccia mobile, i pazienti sono in grado di staccare il loro biglietto per fare la fila virtualmente, dal loro smartphone, ancora prima di recarsi presso la struttura ospedaliera.

In questo modo, le strutture sanitarie possono beneficiare di:

  • Incremento di pratiche giornaliere svolte dagli operatori, meno stressati

  • Miglioramento netto del servizio offerto ai pazienti

  • Maggiore prestigio dato dall’utilizzo di un servizio innovativo e di qualità

Molte strutture sanitarie nel territorio nazionale, tra cui ospedali, cliniche e farmacie, hanno implementato la nostra tecnologia per migliorare la gestione delle sale d’attesa ed ottimizzare le file.

A seguito dell’implementazione di ufirst, presso una delle nostre strutture ospedaliere sul territorio, abbiamo registrato nel 2018, circa 37.2000 biglietti virtuali staccati, e il 91,8% degli utenti che hanno utilizzato il servizio si è dichiarato soddisfatto dell’esperienza. 

In conclusione, grazie all’implementazione della tecnologia semplice ed innovativa di ufirst, le lunghe attese presso gli sportelli di contatto con i pazienti non esistono più, così come l’affollamento delle sale d’attesa. Lo staff, di conseguenza, è meno stressato poiché non è costretto a gestire clienti infastiditi, ed eroga un servizio di maggiore qualità.

Se lavori per una struttura ospedaliera e sei interessato all’implementazione di ufirst presso i tuoi uffici, scopri di più sul servizio e scarica il nostro case study sul settore Sanità.

Scopri di più

  aeroporti saltafila in coda asl tempiattesa sanità

ufirst

Written by ufirst